Adesioni

SOCIO ORDINARIO: l'avvocato, che ha sostenuto e superato l’esame di abilitazione per la professione forense e che esercita o che intende esercitare la professione nel settore del diritto delle relazioni familiari e dei minorenni, nelle sedi penali, civili e amministrative.Ha diritto a partecipare a tutti gli eventi associativi usufruendo degli sconti. Ha diritto ad usufruire delle Convenzioni stipulate dal Centro Studi. Partecipa, con diritto di voto, all'assemblea ordinaria che approva il bilancio e che nomina il Consiglio Direttivo. Solo i soci ordinari possono ricoprire cariche elettive e direttive e godono dell’elettorato attivo e passivo.  Quota Annuale 2019: (SOCIO SIMPATIZZANTE 30 EURO - SOCIO SOSTENITORE 70 EURO)

 

SOCI ONORARI: quelli eventualmente designati, in numero non superiore a dieci per anno, dal Consiglio direttivo nazionale a maggioranza, scelti per particolari meriti umani, scientifici, professionali e istituzionali, sia in Italia che all’estero. Ogni Consiglio direttivo distrettuale può, a maggioranza, nominare tre soci onorari all’anno appartenenti al proprio distretto, individuati tra professionisti che si siano  distinti per il proprio impegno professionale o per particolari meriti scientifici e istituzionali.

 

MODALITA’ DI ISCRIZIONE

Il Consiglio direttivo decide insindacabilmente in ordine all’ammissione di nuovi soci, entro 10 giorni dalla data di presentazione della domanda.  In caso di mancata risposta nei 10 giorni l'iscrizione è da intendersi come perfezionata. Dell’avvenuta iscrizione viene data (anche solo oralmente) comunicazione all’istante, il  quale dovrà immediatamente provvedere a versare la quota di iscrizione, nella misura stabilita per l’anno in corso dal Consiglio direttivo nazionale. La qualità di Socio si acquisisce a far data dal pagamento della quota associativa.

L’appartenenza all’Associazione impegna i soci al rispetto delle risoluzioni prese dai suoi organi rappresentativi.

Ogni attività svolta, da parte dei soci per l’associazione, non è retribuita, nemmeno sotto forma di rimborso spese.

Per aderire, in qualità di socio ordinario, sarà necessario avanzare domanda scritta, allegando l'apposito modulo.

 

La qualità di socio si perde:

  1. per aver commesso atti in contrasto con le finalità, la linea strategico – politica dell’associazione approvata dal Consiglio direttivo nazionale ed il buon nome della associazione stessa ovvero per essersi reso protagonista di atti o omissioni lesive dell’immagine dell’associazione sia all’interno che all’esterno di essa;
  2. per accertate gravi inadempienze o di sostanziali mutamenti nell’attività dell’associato che rendano incompatibile o pregiudizievole la sua permanenza nell’associazione o per aver leso, direttamente o indirettamente, in qualsiasi forma o circostanza, l’onorabilità dell’Associazione, dei suoi dirigenti o di altri soci;
  3. per morosità protratta per oltre  30 giorni dalla data prevista per il pagamento della quota annuale di iscrizione;
  4. per recesso;
  5. per la perdita dei requisiti personali in base ai quali è stata deliberata l’ammissione;
  6. per il mancato rispetto del regolamento dell’associazione;
  7. per l’irrogazione di sanzioni disciplinari (sospensione superiore ai tre mesi), sostanziali e definitive, e/o condanne penali definitive per reati dolosi;

La decisione finale spetterà al Consiglio direttivo nazionale, a maggioranza.

Il socio escluso non ha diritto alla restituzione delle quote associative versate.

Contro il provvedimento di esclusione è ammesso il ricorso dinanzi all’autorità giudiziaria, nei termini e nei limiti stabiliti dalla legge. Il foro di competenza è quello di Roma.

 

 

Clicca qui per scaricare il modulo adesione